indice alfabetico degli album

 

i nostri gatti

 

torna su

                   Album recenti                              mail: lo.monaco@libero.it




Sciabilità :: *** / ***** stelle-osservazioni :: nulla di rilevante-neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta-neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) umida-note su accesso stradale :: Buono con termiche poi asfalto pulito.-attrezzatura :: scialpinistica-

Meteo con aperture fantastiche e qualche chiusura molto gettonata la gita oggi almeno una trentina di ski alper sul percorso farina che con il gran caldo si cuoceva ma con buona sciata.Nella prima parte di discesa scegliere bene il percorso xche si possono toccare pietre poi più giu nessun problema .Al park al ritorno verso le 13.30 +10 gradi con Flavio e Giampiero.-difficoltà: MS   [scala difficoltà]-esposizione preval. in discesa: Sud-Est-quota partenza (m): 1560-quota vetta/quota massima (m): 2474-dislivello totale (m): 914-località partenza: Prailles (Etroubles , AO ).video










Sciabilità :: ***/ ***** stelle-osservazioni :: nulla di rilevante-note su accesso stradale :: Buono-attrezzatura :: scialpinistica

Meteo con sole ma ultimi 250 m di dislivello sia in salita che discesa con vento fortissimo sotto non si sentiva. In salita partiti dal ponte Riondino e passati dalle Contesse. Al colle vento patagonico cambio di assetto nel gabbiotto dello skilift . Discesa su bella neve rigorosamente in pista, io Gianni a prendere le macchine e recuperare Flavio, Frank e Giampiero che sono scesi su Crissolo su ex pista con molte gobbe e alcune pietre evitabili.Saluti al gruppo.-tipo itinerario: ski area-difficoltà: MS   [scala difficoltà]-esposizione preval. in discesa: Nord-Est-quota partenza (m): 1500
quota vetta/quota massima (m): 2314-dislivello totale (m):800-località partenza:Ponte riondino Crissolo (Crissolo , CN )-video di Giampiero

Sciabilità :: **** / ***** stelle-osservazioni :: nulla di rilevante-neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta-neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta-quota neve m :: 1400-attrezzatura :: scialpinistica

Al Frais ancora impianti chiusi. Ottima gita per quello che c'è in giro ed il vento previsto. Quì vento zero e ottima sciata su 10 cm di neve fresca su fondo portante. Ancora ampi spazi da tritare.
Saluti a Livio e compagna. Con Franco, Maurizio e Dino. Saluti a Enzo, Candido ed i loro amici del mitico Cai Coazze.-tipo itinerario: ski area
difficoltà: MS   [scala difficoltà]-esposizione preval. in discesa: Nord-quota partenza (m): 1461-quota vetta/quota massima (m): 2186-dislivello totale (m): 725-località partenza: Frais (Chiomonte , TO ) 

Sciabilità :: **** / ***** stelle-osservazioni :: nulla di rilevante-neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta-neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta-note su accesso stradale :: Ok a bousson-quota neve m :: 1400-attrezzatura :: scialpinistica

Ottime condizioni nonostante il vento forte dal colle in su. Carlin ha battuto traccia dal lago su 30 cm di neve fresca. Al ritorno qualche zona di neve ventata fino al lago nero ma nel complesso ben sciabile. Stradina ben innevata quasi tutta battuta dai numerosi passaggi. La fournier molto spazzolata dal vento ma i pendii a nord sembrano in buone condizioni.
Saluti a Carlo, Luigi e Paola-difficoltà: MS   [scala difficoltà]-esposizione preval. in discesa: Nord-quota partenza (m): 1412-quota vetta/quota massima (m): 2300-dislivello totale (m): 900-località partenza: Bousson (Cesana Torinese , TO ) 

Sciabilità :: **** / ***** stelle-neve (parte superiore gita) :: primaverile-neve (parte inferiore gita) :: altro-quota neve m :: 1300-attrezzatura :: scialpinistica

Per essere il 24 dicembre, partire dal parcheggio con 10 gradi è il massimo, gita divertente, dato 4 stelle, siamo buoni è NATALE, naturalmente scesi dalla dorsale, sembrava di essere in pista, fuori non mi pare consigliato, incontrato tanti amici skialp che saluto ancora, rinnovo gli AUGURI DI UN BUON NATALE a tutti e ai miei soci di gita MARIO, CARLIN, PAT, RINALDONE, -tipo itinerario: pendii ampi-difficoltà: MS   [scala difficoltà]-esposizione preval. in discesa: Nord-Est-quota partenza (m): 1401-quota vetta/quota massima (m): 2196-dislivello totale (m): 795 





























Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle-note su accesso stradale :: ok fino a le cot
Anche quest'anno rifaccio questa gita per farla conoscere agli amici che non l'hanno mai fatta. Partiti con dei nuvoloni ma fiduciosi nel miglioramento che è arrivato quando siamo arrivati vicino al rifugio. Spettacolare l'anfiteatro con i ghiacciai della ciamarella e albaron. Discesa verso il pianoro ed il ponte della recula. Superato il ponte dopo poco dove vi erano prima un cumulo di pietre per segnalare il bivio adesso c'è una palina che indica il "lac du grand mèan" che sarà il nome con cui hanno battezzato il lac nouveau. Salita senza problemi ed incontro con numerosi stambecchi. Al lago ho notato che rispetto all'anno scorso il ghiacciaio si è ancora ulteriormente ritirato, e l'accesso allo stesso adesso è più problematico con partenza su piano inclinato rispetto a prima che arrivava su un piano orizzontale. Incrociato alcuni alpinisti che avevano fatto la francesetti in giornata partendo molto presto dal parcheggio.-Con Lia, Montse, Loredana, Luana, Giovanna,Giuseppe, Bepi, Agostino.-

difficoltà: E esposizione prevalente: Ovest-quota partenza (m): 2046-quota vetta/quota massima (m): 2870-dislivello salita totale (m): 1000-località partenza: l'Ecot (Bonneval-sur-Arc , 73 )-punti appoggio: Refuge des Evettes 2590 m-cartografia: Vanoise, massif et parc national


Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle

Con Gigi. Saliti seguendo la traccia gps; dal pianoro sotto il Passo delle Mangiorie si sale seguendo gli innumerevoli ometti ben visibili (un plauso a chi li ha fatti) e tracce di sentiero fino al colle, da qui seguito gli ometti e la traccia di sentiero che si tiene sotto il filo di cresta, nessun problema. Partiti con cielo abbastanza sereno ma con vento fresco e un po fastidioso. La Ciamarella e la Bessanese tutta la mattina coperte di nuvole, in alto nevischio fresco. Giunti all'auto, al riparo di una baita, pranzo con leggera pioggerellina. Escursione da evitare con nebbia dalla deviazione a sinistra (circo acquitrinoso). Il canale è più impressionante a vista che salendo. Consigliata.-difficoltà: Eesposizione prevalente: Nord
quota partenza (m): 1761-quota vetta/quota massima (m): 2643-dislivello salita totale (m): 882località partenza: Pian della Mussa


Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle

Partiti ancora con il buio poco dopo le 6.00. Saliti lentamente e perdendo molto tempo per regolare vecchi ramponi. Comunque arrivo in punta alle 11.45. Lunga sosta in cima con bei panorami guastati da un po di foschia. Discesa iniziata alle 13.00 e arrivo alle auto alle 17.00 con lunghe pause per ricompattare il gruppo. Gita faticosa specie in discesa per i lunghi tratti su pietraia. Al ritorno non abbiamo usato i ramponi ed il torrente si supera sul nevaio poco a monte del bivio per la ciamarella sia in andata che ritorno. Ghiacciaio in agonia :-( (venti anni fa avevo fatto la stessa gita ma occorrevano i ramponi anche sulla cresta finale).Con Lia, Giselle, Silvia, Bepi e Davide.-difficoltà: Fesposizione prevalente: Varie
quota partenza (m): 1805-quota vetta (m): 3676-dislivello complessivo (m): 1871ocalità partenza: Pian della Mussa (Balme , TO )






Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle

Con Lia, Beppe, Gigi e Giampiero. Fino al colle no problem. Da qui saliti con molta attenzione perché la descrizione della gita, secondo me e i compagni, non rende bene l'idea delle difficoltà; siamo stati tutti concordi che oltre EE bisognerebbe indicare F.
Alcuni passaggi sono molto delicati ed esposti, cresta da non sottovalutare assolutamente anche per le condizioni della roccia, verificare bene la tenuta delle rocce. Le foto che allego dovrebbero rendere l'idea del tipo di cresta. Giornata molto bella con panorami stupendi. ottima compagnia. Cresta che porta al Gran Vaudalaz a vista sembra facile.-difficoltà: EE/F sposizione prevalente: Sud-Ovest-quota partenza (m): 2532-quota vetta/quota massima (m): 3100-dislivello salita totale (m): 600-ocalità partenza: Rifugio Savoia (Ceresole Reale , TO )-punti appoggio: Rifugio Savoia - Rifugio Città di Chivasso-video











Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle. note su accesso stradale :: ok a chiapili di sotto.

Con Mario. Escursione da non sottovalutare per lo sviluppo, oltre 16 km. Come da previsioni al mattino cielo velato, pomeriggio con il vento più sereno. Non molto caldo. Seguito l'itinerario come da descrizione senza problemi. Ottima panorama sulle vette visibili. Considerazione sulla sicurezza: al ritorno al colle di Nel era presenta una folta comitiva di ragazzi e ragazze credo di una parrocchia; oltre all'elementare norma di sicurezza che in montagna non si dovrebbe gridare (se qualcuno chiede aiuto chi lo sente!!!), alcuni di questi, per ripararsi dal vento, si sono posizionati a pasteggiare sotto la bastionata rocciosa sul versante di Ceresole su un pendio erboso (erba ollina) ripidissimo, gli abbiamo fatto presente che li c'era il pericolo di scivolare, ci hanno guardato malamente e con indifferenza, alla vista di un ragazzo che passeggiava senza scarponcini solo con le calze mi è venuta la pelle d'oca e me ne sono andato di corsa (occhio non vede cuore non duole). Mi piacerebbe sapere se le famiglie sono al corrente e se il responsabile del gruppo ha idea delle responsabilità che si è assunto................. contento lui, gli consiglierei la lettura della dispensa "La responsabilità nell'accompagnamento in montagna" di Vincenzo Torti.-Concordo sulle considerazioni di Gigi aggiungo che oggi il cielo era un po velato e che ogni tanto vi erano raffiche di vento. L'itinerario dal colle in su su pietraia è un po ravanoso specie vicino la punta e che bisogna tenere alta l'attenzione specie in discesa ed occorre buona visibilità nel seguire gli ometti. Visitato il rifugio Jervis accogliente e gestori gentili che rimarrà aperto tutto agosto ed i we di settembre. Aggiungo traccia gps.Con Gigi-difficoltà: EE esposizione prevalente: Nord-quota partenza (m): 1667-quota vetta/quota massima (m): 2854-dislivello salita totale (m): 1190località partenza: Chiapili di Sotto (Ceresole Reale , TO )


















Sciabilità :: **** / ***** stelle-neve (parte superiore gita) :: primaverile-neve (parte inferiore gita) :: primaverile-attrezzatura :: scialpinistica

Giornata spaziale; sci dalla strada,buon rigelo, utilizzato i coltelli per tutto il canale e poi sull'ultimo traverso.. Partiti dal Pont de l'Aiguilette; mentre Cesare e Massimo si fermavano al colle, Gigi per cresta con i ramponi ed io ed Alberto con gli sci perdendo un po di quota e salendo da dietro. Con Alberto, Cesare, Gigi e Massimo.  Discesa parte alta con neve compatta primaverile che ha mollato il giusto. Canale finale da fare con un po di attenzione perché in alcuni punti si sfonda. Sci ai piedi fino al  ponte. 4 stelle come media, la parte alta è da 5. Consigliatissima; in parecchi sul percorso. pic nic finale esagerato....difficoltàesposizione preval. in discesa: Ovest
quota partenza (m): 2476
quota vetta/quota massima (m): 3357
dislivello totale (m): 900località partenza: Ponte de l'Aiguilette/Pont de la Neige (Bonneval-sur-Arc , 73 )








Sciabilità :: **** / ***** stelle-osservazioni :: visto valanghe lastroni esistenti-neve (parte superiore gita) :: primaverile-neve (parte inferiore gita) :: umida-note su accesso stradale :: ok-quota neve m :: 2100-attrezzatura :: scialpinistica

Strada tutta asfaltata fino a le fond. Dal parcheggio sci in spalla per 10-15 min. Lunghissimo spostamento per la cima di circa 15-16 km A/R. Oggi bellissima neve specie sulla parte superiore con una spolverata di fresca su fondo portante e poi via via ancora su velluto fino al pianoro. Lunghissimo traverso da fare stando sulle tracce esistenti per non sfondare ma noi siamo scesi alle 13.30! Tolti gli sci a 200 m lineari dalla macchina.

Con Sepp, Giuseppe, I due Cesare, Daniela, Giampiero, Gimignano, Massimo, Alberto, Andrea,Jordi.-tipo itinerario: pendii ampi-difficoltà: BSesposizione preval. in discesa: Nord-Ovest-quota partenza (m): 2035-quota vetta/quota massima (m): 3293-dislivello totale (m): 1258-località partenza: les Fonts (Cervières , 05 )-punti appoggio: Gite d'Etape di Les Fonts-video1-video2






Sciabilità :: **** / ***** stelle-osservazioni :: nulla di rilevante-neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta-neve (parte inferiore gita) :: primaverile-quota neve m :: 1800-attrezzatura :: scialpinistica

Arrivare a fine aprile e trovare ancora delle condizioni invernali è fantastico, il freddo ha mantenuto la neve in ottime condizione, ski fino alla macchina. Un saluto a tutta la combricola formata da: Sepp, Gemignano, Giampiero, Marco, Cory, Sem, Pat, Rodolfo, Alberto che sono partiti a razzo ci hanno aspettato in punta e scesi subito per andare via. Pat e Cory si sono fermati prima e Sem attardato è arrivato alla macchina dopo. Incontrati Mangiafioca, Maurizio e Gigi.-tipo itinerario: ski area-difficoltà: MSesposizione preval. in discesa: Ovest-quota partenza (m): 1800-quota vetta/quota massima (m): 2823-dislivello totale (m): 1023località partenza: Sestriere Borgata (Sestriere , TO )-video





Bella gita nella zona di biella con Montse, Lia e Giuseppe. Partiti non presto per cui siamo arrivati tardi in quanto il giro era abbastanza lungo.-

difficoltà: Eesposizione prevalente: Sud-Est-quota partenza (m): 969-quota vetta/quota massima (m): 2044-dislivello salita totale (m): 1075-località partenza: Viera (Coggiola , BI )-punti appoggio: Rifugio Monte Barone mt. 1610




mar   11//04/2017

Sciabilità :: **** / ***** stelle-osservazioni :: nulla di rilevante-neve (parte superiore gita) :: primaverile-neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 1900-attrezzatura :: scialpinistica
Bellissima sciata se pur breve. Sceso alle 10.00 con bella neve vellutata.Peccato che adesso il portage è di almeno 20 min. in discesa. Oggi solo io su questo itinerario, sul pelouxe almeno una decina. Saluti a Maurizio ( che ha fatto il pelouxe) con cui abbiamo scambiato due parole al parcheggio.-tipo itinerario: su dorsale
difficoltà: BSesposizione preval. in discesa: Sud-quota partenza (m): 1800
quota vetta/quota massima (m): 2543-dislivello totale (m): 700-località partenza: Pian dell'alpe (Usseaux , TO )-video1-video2-video3


dom   09//04/2017

Oggi solamente con Lia, Giovanna e Bepi per non pestare neve. Gita deludente per via della foschia che limitava il paesaggio. Se pur con poco dislivello impegnatva speci il ritorno sul rif. Melano con sentiero ripido e scivoloso. Dislivello complessivo di circa 750 m e sviluppo di 12 Km.


sab   08//04/2017

Sciabilità :: ***** / ***** stelle-osservazioni :: nulla di rilevante-neve (parte superiore gita) :: crosta portante-neve (parte inferiore gita) :: primaverile
attrezzatura :: scialpinistica
Prima volta su questa gita. Scesi verso le 11.00 quando il sole aveva appena toccato il pendio. Ottima neve portante anche se un po dura e da metà in giù sempre più morbida. Nel canalino in basso già troppo molle e sul piano bisogna spingere ma da quì comincia a non essere continua.
Oggi noi in dodici. Ottima compagnia e poco affollamento. Con Giminano, Giampiero, Rinaldo, Simona, Marco, Andrea, Sepp, Pat, Claudia,Daniela e Rodolfo.-tipo itinerario: su dorsale
difficoltà: BSesposizione preval. in discesa: Sud-quota partenza (m): 1557-quota vetta/quota massima (m): 2543-dislivello totale (m): 986località partenza: Balboutet (Usseaux , TO-video 1-video 2


gio   06//04/2017

Sciabilità :: **** / ***** stelle-osservazioni :: nulla di rilevante-neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta-neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
quota neve m :: 1600-attrezzatura :: scialpinistica
Partiti verso le 8.30 e vi era già una traccia di gente che è andata a fare il colle della portia pertanto visto che i pendii erano pressochè intonsi siamo scesi su circa 15 cm di farina per i primi trecento metri e poi ripellato per salire al colle delle lance e fare anche la discesa da lì ancora da tritare. Via via che si scendeva vicino al laghetto già la neve era in fase di trasformazione ma ancora sciabile fino alla pista che avevano fresato in mattinata. Giornata splendida e bella gitarella.
Un saluto ai compagni di gita incontrati al parcheggio: Luigi le due Paola ed Enrico.-tipo itinerario: pendii ampi
difficoltà: MS  esposizione preval. in discesa: Nord-quota partenza (m): 1624-quota vetta/quota massima (m): 2290-dislivello totale (m): 670località partenza: Pian Benot (Usseglio , TO


sab   01//04/2017

Sciabilità :: **** / ***** stelle-osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti-neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile-quota neve m :: 2000-attrezzatura :: scialpinistica
Siamo riusciti anticipare il meteo, in Valle d'Aosta dava bello fino al pomeriggio, così è stato, gita azzeccata grazie al nostro amico Mariolino, le 4 stelle vanno bene potevano essere 5 se la neve avesse mollato un pò. un portage di 10 minuti sulla cresta ovest dopo di che messo i rampa per arrivare in cima, il vento freddo ha mantenuto la neve dura sulla parte alta, discesa fantastica.......Un saluto a tutta la compagnia con Bepi, Sepp, Pat, Marco, Daniela, Sergio e Claudia. aspettiamo la neve nuova.........difficoltà: BSesposizione preval. in discesa: Nord-Ovest-quota partenza (m): 2023
quota vetta/quota massima (m): 2852-dislivello totale (m): 830località partenza: Parch. Cheneil (Valtournenche , AO )


dom   26//03/2017

Oggi le previsioni sono migliori di ieri. Ha nevicato fino alle 8.00 del mattino ma quando arriviamo noi al colle verso le 9.30 c'è il sole ed il manto nevoso nuovo fin dalla partenza è di circa 30 cm. Con Frank, i due alessandro ( neofiti dello scialpinismo), Alberto e Bepi risaliamo di nuovo le piste del rocher e abbandoniamo l'idea di andare al forte del Gondran in quanto ci informano alla partenza che gli impianti in alto non funzionano per problemi elettrici e scendere fuori pista dal gondran avremmo dovuto spingere. Salendo abbiamo incrociato Luigi e Paola che scendono sulle piste non battute con pochi cm di farina. Incrociamo anche Livio Berte e compagna. Arriviamo alla casetta quando ancora gli impianti sono chiusi. Rimaniamo a lungo forse troppo perchè quando decidiamo di scendere hanno riaperto la seggiovia e quindi la tritatura delle piste. Io e Bepi abbiamo fatto una deviazione fuori pista con neve ancora farinosa ma da metà in giù vi abbiamo rinunciato perchè la neve si era troppo appesantita. Nel complesso una bella sciata ed una bella giornata.-tipo itinerario: ski area
difficoltà: MSesposizione preval. in discesa: Nord-Ovest-quota partenza (m): 1850-quota vetta/quota massima (m): 2650-dislivello totale (m): 800località partenza: Monginevro (Montgenèvre , 05 )


sab   25//03/2017

Oggi nonostante le previsioni meteo io e Frank siamo partiti. Al parcheggio pioveva, abbiamo aspettato che smettesse un po e siamo partiti. Siamo saliti sempre sotto una debole nevicata.  Ogni tanto faceva capolino il sole ma non si è materializzato. Partiti dopo una lunga pausa con nebbia che si è dissolta via via scendendo. Tutto sommato le piste non erano tanto arate. Samo arrivati alla macchina che pioveva.-tipo itinerario: ski area
difficoltà: MSesposizione preval. in discesa: Nord-Ovest-quota partenza (m): 1850-quota vetta/quota massima (m): 2650-dislivello totale (m): 800località partenza: Monginevro (Montgenèvre , 05 )


dom   19//03/2017

Oggi ritrovo a Courgnè alle 8.00 con Giuseppe, Montse, Jordi e Bepi. Daniela si è trovata sotto casa. Partiti con gli sci verso le 9.15 ed arrivo in punta in un ora e quaranta. Lia e Montste hanno fatto un giro ad anello con le ciaspole senza arrivare in punta. Non tanta gente. Bella discesa fin sotto la metà poi la neve più molle ed in alcuni punti sfondosa che richiedeva attenzione. Sulle piste nessun problema e ancora per oggi continuità fino al parcheggio.-tipo itinerario: pendii ampi
difficoltà: MSesposizione preval. in discesa: Nord-Est-quota partenza (m): 1401-quota vetta/quota massima (m): 2196-dislivello totale (m): 795località partenza: Carello (Locana , TO


sab   18//03/2017

Partiti verso le 8.15 dalla macchina e arrivo in punta alle 11.45. Raffiche di vento lungo il percorso sotto il canale hanno convinto Sepp e Carlin a rinunciare mentre Rinaldo ha abbandonato nel canale perchè gli si è rotto l'attacco dei rampant. Rodo e Alberto in fuga ci hanno aspettato più di mezzora in punta. In cima il vento era sopportabile ma era arrivata un po di nebbia che ci ha costretto ad una rapida discesa. Via via la visibilità è migliorata ed il manto nevoso molto ben sciabile nel canalone. La neve ha tenuto bene sino alla fine e sulla stradina ancora continuità ma qualche pietra cominciava ad affiorare. Incrociato Guido mangiafioca ed in punta l'amico Bepun. Con Giampiero, Rodo, Alberto, Andrea in punta. Gli altri ci hanno aspettato in macchina: Sepp, Carlin e Rinaldo. Ottimo pranzo a Claviere alla colonia alpina.-tipo itinerario: in canalone
difficoltà: BSesposizione preval. in discesa: Sud-Ovest-quota partenza (m): 1840-quota vetta/quota massima (m): 3067-dislivello totale (m): 1227-località partenza: Montgenèvre (Montgenèvre , 05 )-video


dom   12//03/2017

Oggi solo noi quattro, Giovanna, Bepi e Lia. Ne è venuta una bella gitarella con meteo meglio di tanti altri posti. Salita per buona parte su pista da fondo e ciaspole e discesa su un altro versante fino ad intercettare di nuovo la pista da fondo ben sciabile fino al parcheggio. Dislivello di quasi 700 m con notevole sviluppo di quasi 12 Km.


sab   11//03/2017

Sciabilità :: *** / ***** stelle-osservazioni :: nulla di rilevante-neve (parte superiore gita) :: crosta portante-neve (parte inferiore gita) :: umida
quota neve m :: 1500-attrezzatura :: scialpinistica
Saliti per le piste oggi con impianti chiusi e a tratti ripida. Deviato sotto il clot della soma per il morefreddo. Nessun problema, coltelli utili ma non indispensabili. In cima una leggera brezza. Oltre a noi un folto gruppo. Discesa dalla punta su neve da rigelo portante poi su neve primaverile. Via via la neve diventava più umida e collosa ma sempre ben sciabile.Abbiamo deviato a sinistra rispetto agli impianti e siamo finiti sopra Laval e poi con qualche tratto senza neve siamo riusciti ad arrivare sulla pista da fondo vicino al primo ponte e vicino al parcheggio. Sulle piste ancora per poco la continuità di neve in basso. Con Simona, Rinaldo, Rodo, Pat, Dino, Gimignano, Gualtiero e Sem.-tipo itinerario: pendii ampi
difficoltà: MS esposizione preval. in discesa: Ovest-quota partenza (m): 1605-quota vetta/quota massima (m): 2769-dislivello totale (m): 1164località partenza: Pattemouche (Pragelato , TO )-video


dom   05//03/2017

Sciabilità :: ***** / ***** stelle-osservazioni :: nulla di rilevante-neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta-neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) umida-quota neve m :: 1300-attrezzatura :: scialpinistica-

Bellissima sciata il giorno dopo la nevicata. Circa 30 cm di neve recente su fondo portante. Salita su ottima traccia di quelli che ci hanno preceduti (pochi). Bella giornata e ottimo panorama fino alle 13.00 circa poi via via più nuvoloso. Discesa di circa 300 m e ripellata verso il colle delle lance quasi intonso. Scesi senza far uso delle piste con un po di ravanamento su neve sempre più umida da fare lo zoccolo. Gruppo misto con ciaspolatori e scialpinisti. Saluti a tutti.-tipo itinerario: pendii ampi-difficoltà: MSesposizione preval. in discesa: Nord-quota partenza (m): 1624-quota vetta/quota massima (m): 2290-dislivello totale (m): 670località partenza: Pian Benot (Usseglio , TO )-video-video2-video3


lun   27//02/2017

sciabilità***-osservazioni :: nulla di rilevante-neve (parte superiore gita) :: crosta portante-neve (parte inferiore gita) :: primaverile-attrezzatura :: scialpinistica
Pochissima gente, e bella giornata con nuvole in aumento. Salito dal plateau per capire le condizioni della neve che al momento è poco sciabile per crosta non portante. Sceso dalla dorsale come fosse in pista per come è tracciato. Si arriva ancora con gli sci al parcheggio.-tipo itinerario: pendii ampi-difficoltà: MS  esposizione preval. in discesa: Nord-Est-quota partenza (m): 1401-quota vetta/quota massima (m): 2196-dislivello totale (m): 795-località partenza: Carello (Locana , TO )


dom   26//02/2017

sciabilità ***-osservazioni :: nulla di rilevante-neve (parte superiore gita) :: primaverile-neve (parte inferiore gita) :: primaverile-quota neve m :: 1100
attrezzatura :: scialpinistica
Dal cimitero per la strada sterrata dopo cinque minuti si becca la neve. Una ventina di metri senza materia prima sui prati e poi continua fino in cima. Bella discesa su primaverile. Oggi giornata calda senza vento. Gruppo misto con ciaspole e sci. Con Bepi e Giuseppe che fatta mezza discesa hanno ripellato, Con ciaspole: Cory, Montse, Giovanna, Lia, e Massimo.-tipo itinerario: bosco rado-difficoltà: MSesposizione preval. in discesa: Nord-Est-quota partenza (m): 1100-quota vetta/quota massima (m): 1770-dislivello totale (m): 670
località partenza: Col San Giovanni (Viù , TO )


sab  25//02/2017

osservazioni :: nulla di rilevante-neve (parte superiore gita) :: crosta portante-neve (parte inferiore gita) :: altro-attrezzatura :: scialpinistica
Non credevamo di trovare un tempo così balordo, le previsioni erano tutt'altro a Pinerolo e Barge qualche goccia di pioggia scendeva, arrivati su un pò di nevischio, fatto la salita sotto la nebbia, sulla cima nebbione fitto che non ci ha permesso di vedere nulla, scesi sulla cresta che ci ha portato fino agli impianti, da qui abbiamo proseguito sulle piste di Pian Munè, credevo peggio ........
Ci siamo ritrovati a fine gita alla Colletta da Roberto con l'amico con l'amico Carlin, con cui abbiamo fatto la gita e il fine gita in piola!!! Saluto gli amici, Sepp,Rodo,Frank, Andrea, Rinaldo,Simona, Paola .-tipo itinerario: pendii ampi-difficoltà: MSesposizione preval. in discesa: Nord-Ovest-quota partenza (m): 1500-quota vetta/quota massima (m): 2385-dislivello totale (m): 885località partenza: Pian Munè (Paesana , CN )



dom   19//02/2017

Oggi Lia a casa con la febbre. Montse e Beppe sono venuti a prendermi e anche Bepi si trovava sotto casa. Daniela che non aveva dato conferma si è riunita a noi al parcheggio. Salita con molta calma fino in punta, giornata spettacolare senza vento e foschia in pianura. Ancora una bella discesa stando a destra della parte alta con un po di farina e poi sosta all'intermedio dove ci aspettava montse. Ancora qualche curva su farina molto arata e poi stradina senza problemi. Con Montse, Beppe, Bepi e Daniela. Dislivello 900 m. Mentre partivamo incrociato Rodo che aveva finito la gita.


sab  18//02/2017

Ancora farina per quasi mezza discesa e poi crosta non portante e portante. Dino e Gimignano si sono spinti anche alla riba del Gias. Con Simona, Daniela, Rinaldo, Pat, Rodo, Frank, Bruno. Sosta al ristorante della colletta.-video


dom   12//02/2017

Partiti solo con Lia al parcheggio vi era Rosanna ed i suoi amici Elda e Carlo. Abbiamo condiviso quasi tutta la discesa e poi al rifugio loro sono scesi subito mentre noi abbiamo chiesto di poter mangiare al Rey ma era tutto prenoteto. Scesi al parcheggio io e Lia abbiamo mangiato la pizzetta al bar vicino con birretta e poi a casa arrivando abbastanza presto.


sab  11//02/2017

Oggi le previsioni erano più belle di quanto non sia stato in realtà. Partiti con Frank, Giampiero, Alberto, Sepp, Adrea, Gianni con due suoi amici e Marco che è venuto da solo in macchina, il gruppo si è allungato parecchio con me Giampiero, Sepp ed andrea ulti ad arrivare in cima, Gianni che ha ripellato dopo una breve discesa ed è poi sceso velocemente con gli altri mentre noi quattro siamo scesi insieme. Bella neve farinosa fino al rifugio e poi pista battuta fino a Beaulard. Ci siamo salutati con gli altri che dovevano rientrare presto mentre con Frank, Giampiero, Marco e Alberto ci siamo fermati a mangiare le tagliatelle ai funghi al campeggio. Dislivello complessivo oltre 1000 metri.-video


dom   05//02/2017

Oggi nonostante la nevicata che ha proseguito per tutto il giorno ci troviamo al parcheggio di bousson in quanto l'appuntamento era ad Avigliana ma io avevo capito Rivoli. Con me Lia (con sci),  Bepi e poi Giampiero ad Avigliana. Con Gimignano invece Dino e Pat. Partiamo verso le 10.00 e arriviamo in due ore al rifugio. Io Lia, Bepi e Pat mangiamo la polenta gli altri proseguono per un po e dopo ci raggiungono al rifugio. In discesa con Lia e Giampiero facciamo la strada mentre con gli altri ci si vede alla macchina in quanto scesi nel bosco.


sab  04//02/2017

Oggi ci siamo trovati con Rodolfo ed il suo amico Davide con il figlio, con Frank al mercatò. Salendo al Frais Davide e Rodo sono tornati indietro perchè nevicava e se pur con poca neve sulla strada non sono riusciti a salire con le sole gomme termiche pertanto ci siamo trovati io e Frank da soli. Saliti sotto una fitta nevicata e arrivati al truc siamo dovuti scendere leggermente per stare al riparo al forte vento. Scesi su quasi 30 cm di farina su poche tracce fino in fondo e durante la discesa ha smesso di nevicare ed è venuto un cielo azzuro con il sole. La seconda discesa sulla pista dello scoiattolo sempre bella. Dislivello in salita 750 m e dislivello in discesa 1100 m.-video


dom   28//01/2017

Oggi solamente con Lia Giuseppe e Montse. Una decina di cm di neve fresca e pochissima gente. IN cima inizialmente un po d'aria ma poi si è calmata e siamo stati parecchio tempo in punta facendo anche merenda. Bella discesa sino alla macchina. Abbiamo anche incontrato Rosanna Carnisio con una sua amica con cui abbiamo condiviso la salita ma poi sono scese subito. Alla macchina alle 14:00 mentre Lia e Montse sono arrivate alle 14.50.


sab   28//01/2017

Oggi uscita con debole nevicata per cui si decide di andare al Frais con Gianni e Frank. Nella notte già ha messo qualche cm di neve e saliamo lungo le piste battendo la pista dello scoiattolo. Traccia già presente anche oltre lo skilift e oltre prima di arrivare al rudere del bar abbiamo incontrato Marco Pia con Ulrico. Ci siamo fermati sotto la madonnina dato che la visibilità non era ottimale. Siamo poi scesi lungo la via di salita tutti insieme e poi Marco e Ulrico sono andati via. Noi abbiamo ancora fatto due risalite e due discese di cui una sulla sinistra dello skilift dove vi erano poche tracce. In totale oltre 1600 m di discesa con 700 di salita. -video1-video2-video3-video4


dom   22//01/2017

Oggi date le basse temperature previste partiamo un po più tardi. Appuntamento alle 8.30 a Volpiano. Siamo soltanto in sei con Paolo, Giovanna, Bepi, Silvia e Lia. Partiamo da parcheggio con -9° ma salendo ci siamo scaldati ed in punta si stava bene tanto da esserci pentiti di non aver portato da mangiare. Lunga sosta e poi discesa con gli sci io e Bepi e gli altri circa 20 min. dopo. Alle 13.30 eravamo seduti alla trattoria di chenel. Mangiato niente male ma carissimo il prezzo. In discesa abbiamo preso l'ascensore fino al parcheggio gratuito.tipo itinerario: pendii ampi-difficoltà: MR esposizione: Nord-quota partenza (m): 2050-quota vetta/quota massima (m): 2530-dislivello totale (m): 480
località partenza: Cheneil (Valtournenche , AO )


sab   21//01/2017

Sciabilità :: *** / ***** stelle-osservazioni :: nulla di rilevante-neve (parte superiore gita) :: crosta portante-neve (parte inferiore gita) :: polverosa
quota neve m :: 1700-attrezzatura :: scialpinistica
Tutta sciabile nonostante i numerosi passaggi. Parte alta crosta portante da poco so5o il colle spazi ancora con neve polverosa. Un saluto a fini e mountain incontrati su questo gita. Fermato a 30 m dalla punta perche' tardi e per un traverso con neve dura su ripido. Con Giampiero, Gimignano, Dino, Frank e Daniela.-tipo itinerario: pendii ampi
difficoltà: BS esposizione preval. in discesa: Ovest-quota partenza (m): 1745-quota vetta/quota massima (m): 3024-dislivello totale (m): 1265
località partenza: le Laus (Cervières , 05 )-video


dom   15//01/2017

Oggi fa ancora freddo in giro scegliamo una gita bassa e al sole. Dal centro di ceres in cima in poco meno di un ora e mezza. Con Montse, Giuseppe, Bepi, Giovanna, Lia e Agostino. In cima sono poi arrivati Roberto Falco e la moglie Daniela con i quali abbiamo poi condiviso la discesa.-difficoltà: Eesposizione prevalente: Sud
quota partenza (m): 704-quota vetta/quota massima (m): 1340-dislivello salita totale (m): 650-località partenza: Ceres (Ceres , TO )


sab   14//01/2017

Sciabilità :: *** / ***** stelle-osservazioni :: nulla di rilevante-note su accesso stradale :: ok-quota neve m :: 1400-attrezzatura :: scialpinistica
Per stare al riparo dal vento e non rischiare nevi brutte. Con tre euro si paga il pedaggio e dopo si ha diritto ad una risalita con skilift. Saliti senza problemi al pilone ma su l'ultimo tratto utili i coltelli. Discesa su tutti i tipi di neve comunque sciabile fino alle piste ben tenute con pochi sciatori.
Con Maurizio, Sam, Dino, Rinaldo, Simona, Gimigliano e Gualtiero.-tipo itinerario: ski area-difficoltà: MS esposizione preval. in discesa: Nord-quota partenza (m): 1461
quota vetta/quota massima (m): 2186-dislivello totale (m): 725-località partenza: Frais (Chiomonte , TO )


dom   08//01/2017

Oggi per chiudere le vacanze di natale in una giornata fredda ma più calda che a Torino bel giro ad anello con Montse e Giuseppe che sono tornati ieri dalla spagna, Giovanna, Paolo e Lia.-difficoltà: E esposizione prevalente: Sud-quota partenza (m): 297-quota vetta/quota massima (m): 837-dislivello salita totale (m): 540-località partenza: Piossasco (Piossasco , TO )


sab   07//01/2017

Anche oggi ci proviamo nella speranza di trovare neve sciabile ma invano neve per lo più ventata e placche da vento dure. L'unica parte divertente le piste. Incontrato al parcheggio Rita la moglie di Giorgio. Pranzo a Fubina con Alberto e Frank non soddisfacente.Con Alberto, Rodolfo e Frank.-tipo itinerario: pendii ampi
difficoltà: MSesposizione preval. in discesa: Nord-quota partenza (m): 1624-quota vetta/quota massima (m): 2290-dislivello totale (m): 670-località partenza: Pian Benot (Usseglio , TO )


ven   06//01/2017

Ritorniamo alla cialma nella speranza di trovare la neve di due giorni fa ma non sarà lo stesso il forte vento di ieri ha compromesso la sciata. Neve in molte zone ventata e dura ma comunque sciabile fino in fondo. Con Flavio, Rodolfo, Bepi e Sepp. ( Lia al mare con Giò e Mariateresa)-tipo itinerario: pendii ampi-difficoltà: MS-esposizione preval. in discesa: Nord-Est
quota partenza (m): 1401-quota vetta/quota massima (m): 2196-dislivello totale (m): 795-località partenza: Carello (Locana , TO )


mer   04//01/2017

Sciata al di sopra delle aspettative. Neve continua dal parcheggio con qualche pietra affiorante sulla stradina di collegamento in basso. Saliti dal palteau su ottima traccia. Bella giornata non particolarmente fredda. Con Paola, Marco e Giampiero.-tipo itinerario: pendii ampi-difficoltà: MSesposizione preval. in discesa: Nord-Est-quota partenza (m): 1401
quota vetta/quota massima (m): 2196-dislivello totale (m): 795-località partenza: Carello (Locana , TO )-video


lun   02//01/2017

Sciabilità :: * / ***** stelle-osservazioni :: nulla di rilevante-neve (parte inferiore gita) :: altro-note su accesso stradale :: ok al grand puy-quota neve m :: 2000-attrezzatura :: scialpinistica
Da gran puy si portano gli sci per 15/20 min, poi neve continua.Non abbiamo visto una traccia di salita ma andando verso destra dopo circa un ora abbiamo incrociato una traccia che comodamente porta fino in punta. Oggi solo io e Frank mentre altri sono andati al Blegier. Bei panorami e leggera brezza in punta. Discesa su neve che cambiava in pochi metri ma sempre poco sciabile. Sarà perché non son capace ma non sono riuscito a fare una sequenza di curve decenti. Sconsigliata.
Con Frank . Un saluto a Roberto e compagna incontrati al parcheggio con i quali abbiamo scambiato alcune impressioni sulla gita.-tipo itinerario: pendii ampi-quota partenza (m): 1521-quota vetta/quota massima (m): 2615-dislivello totale (m): 1094-ocalità partenza: Ruà (Pragelato , TO )


dom   01//01/2017

Primo giorno dell'anno con Lia breve gita di circa un ora sicuramente più calda che a Torino. Saliti dalla direttissima sud e scesi dalla nord con buon sentiero anche se in gran parte in ombra. Giornata tersa con ottimi panorami.-difficoltà: E esposizione prevalente: Sud-quota partenza (m): 297-quota vetta/quota massima (m): 837-dislivello salita totale (m): 540-località partenza: Piossasco (Piossasco , TO )


Forum
  • skiTelemark forum                     
  •                       
  •  
 
                  Panorami a 360°

torna su